Come scegliere il vino
Giusto per la tua cena informale

COME SI SCEGLIE IL VINO?

«Na pummarulella fresca, l’uoglio, ‘o pesce frisco e tutti i prodotti semplici della nostra terra, sono le risorse importanti che abbiamo la fortuna di avere nel nostro territorio…». Antonino Mazzola si emoziona quando snocciola gli ingredienti che caratterizzano il suo locale sulle colline di Massa Lubrense, nel borgo incantato dell’Annunziata. «Alla Torre di Massa Lubrense si vive la favola – spiega una nota di Slow Food- anche La Torre One Fire fa parte dell’Alleanza Slow Food dei cuochi, rete che mette insieme ristoratori, pizzaioli e osti con casari, agricoltori, allevatori, pescatori, trasformatori. E che vive e fa vivere il territorio». Antonino Mazzola è il patron del ristorante che l’anno scorso ha festeggiato il ventesimo anniversario di attività, un esempio di semplicità e di forza per tutta la Penisola Sorrentina, che non è fatta solo di stellati. Ruotano attorno alla sua trascinante simpatia, la moglie Maria ai fornelli e le figlie Amelia e Alessia in sala.

ROSSO O BIANCO? COSA È MEGLIO?

«Na pummarulella fresca, l’uoglio, ‘o pesce frisco e tutti i prodotti semplici della nostra terra, sono le risorse importanti che abbiamo la fortuna di avere nel nostro territorio…». Antonino Mazzola si emoziona quando snocciola gli ingredienti che caratterizzano il suo locale sulle colline di Massa Lubrense, nel borgo incantato dell’Annunziata. «Alla Torre di Massa Lubrense si vive la favola – spiega una nota di Slow Food- anche La Torre One Fire fa parte dell’Alleanza Slow Food dei cuochi, rete che mette insieme ristoratori, pizzaioli e osti con casari, agricoltori, allevatori, pescatori, trasformatori. E che vive e fa vivere il territorio». Antonino Mazzola è il patron del ristorante che l’anno scorso ha festeggiato il ventesimo anniversario di attività, un esempio di semplicità e di forza per tutta la Penisola Sorrentina, che non è fatta solo di stellati. Ruotano attorno alla sua trascinante simpatia, la moglie Maria ai fornelli e le figlie Amelia e Alessia in sala.

CAMILLO ROSALBA

MANGIATORE GOURMET, BUONGUSTAIO E BEVITORE

Mi sono diplomato all’università della strada e ho sempre mangiato pane olio e sale a casa di mia nonna. Infondo, in cuor mio ho sempre saputo che la mia vita sarebbe stata seduto a tavola, con un buon piatto fumante di pasta davanti.