Bellavite bianco e tiella barese

Tiella barese accompagnata da BellaVite Bianco

Idea per l’estate: prova BellaVite Bianco con la famosa tiella barese, un gustoso accoppiamento per una fresca cena all’insegna del buon umore

È tempo di cene all’aperto con gli amici, sia per riprendersi dal caldo afoso di questo periodo, che per stare qualche ora in compagnia e dimenticarsi una giornata pesante. Naturalmente il vino è l’ingrediente principale: aiuta a restare allegri e, se si tratta di vino bianco, rinfresca l’animo. Sempre che lo si beva alla corretta temperatura.
Ma una cena estiva che si rispetti, deve anche essere accompagnata da un piatto gustoso e poco impegnativo, giusto per restare leggeri, e allora ecco un interessante suggerimento dal cuore della Puglia: BellaVite bianco e tiella barese.

La tiella barese è un piatto tanto famoso quanto gustoso. Semplice da preparare, ma che richiede un po’ di attenzione per riuscire come si deve. Vi presentiamo quindi un procedimento che rappresenta una tra le tante varianti esistenti in Puglia, buon divertimento.

Ingredienti

– 500 g di cozze
– 750 g di patate
– 500 g di riso (carnaroli o parboiled)
– 4 pomodori da riso o cuore di bue
– 70 g di parmigiano o pecorino (oppure un mix dei due formaggi)
– mezza cipolla bianca
– 500 ml di acqua
– 2 spicchi d’aglio
– 40 g di prezzemolo
– 50 g di pangrattato
– olio extra vergine d’oliva
– sale e pepe nero q.b.

Preparazione

Il vino

Mettere una bottiglia di BellaVite Bianco in frigo (anche due).

Le cozze

Questa prima operazione va effettuata con molta attenzione, infatti le cozze vanno acquistate dal proprio pescivendolo di fiducia e trattate come segue.
Pulire la superficie esterna delle cozze aiutandosi con una retina metallica da cucina, sotto l’acqua corrente. Prendete una ciotola e apritele con un coltellino piccolo a lama liscia, iniziando dalla punta e girando tutto il bordo, avendo cura di raccoglierne l’acqua che uscirà. Filtrate questo liquido con un colino e mettetelo da parte.
Se avete difficoltà ad aprire le cozze, scaldatele in padella per qualche minuto e conservate l’acqua.

Pelate le patate e fatele a fette fine con una mandolina, poi conservatele nell’acqua fredda. Fate a fette anche i pomodori e poi usate di nuovo la mandolina per tagliare la cipolla ad anelli.
Realizzate poi un trito di aglio e prezzemolo.

Prendete quindi la tanto famigerata tiella (una pirofila o una teglia) e ungetela. Ponetevi uno strato di cipolle, poi uno di patate (molto fitto) e infine disponete alcune delle fette di pomodoro.
Sale, pepe e una manciata di trito di aglio e prezzemolo. Adesso tocca alle cozze: disponetele crude a raggiera avendo cura di distanziarle leggermente.
Passiamo ora al riso crudo. Dovrete usarlo come si fa ai matrimoni: a manciate per ricoprire uniformemente tutta la superficie della vostra tiella.

Recuperate ora l’acqua delle cozze e spargetela sopra al riso, quindi aggiungete un nuovo fitto strato di patate e uno di fette di pomodoro. Spargete il restante trito e oliate uniformemente.
Ed ora la gratinatura: prima uno strato di parmigiano o pecorino e poi, sopra, il pangrattato ben distribuito.
Infine versate l’acqua dal un lato della tiella avendo cura di non arrivare alla gratinatura!

Come servire

Vi consigliamo di portare direttamente in tavola la tiella, fa la sua figura, magari guarnita con pomodorini intagliati e qualche foglia di prezzemolo per decorare.
Quindi togliete dal frigo BellaVite Bianco e stappatelo, versatene un dito in ognuno dei bicchieri e fate seguire un bel brindisi alla vostra salute, prima di gustare la tiella barese!

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>