pagnotta di Altamura DOP ripiena di cime di rapa e salsiccia lucana

Pagnotta di Altamura DOP con cime di rapa e salsiccia Lucana

Un’entusiasmante ricetta che vede come protagonisti la pagnotta di Altamura DOP, le cime di rapa e la tradizionale salsiccia Lucana, special guest: BellaVite Rosso

Dopo la breve apparizione in un’altra ricetta, abbiamo pensato di puntare i riflettori su di lei: la Pagnotta di Altamura DOP, un prodotto tipico che in tutta Italia conosciamo bene e apprezziamo. Pensando a chi avrebbe potuto accompagnarla, la decisione è caduta sulle cime di rapa e sulla salsiccia Lucana, ma qualcosa ancora mancava… fortunatamente la soluzione l’avevamo in casa: BellaVite Rosso!

In poche parole, riempiremo la Pagnotta di Altamura con verdura e salsiccia locale, per ottenere un sapore davvero unico, ne siamo certi. Questa nostra convinzione deriva dal fatto che il pane di Altamura ha una consistenza tale che permette di catturare il condimento, i sapori e anche gli odori, e affidarli al palato per un’esperienza culinaria davvero fantastica. Oltretutto si tratta di una ricetta particolarmente semplice da realizzare, basta solo un po’ attenzione.

Siete pronti allora per questa entusiasmante avventura tra i sapori e gli odori della nostra bella Puglia? Credo proprio di sì, quindi vi proponiamo subito la lista degli ingredienti per circa 5 persone:

Ingredienti

  • 1 Pagnotta di Altamura DOP (da circa 600/700 g)
  • 1,5 kg di cime di rapa
  • 3 etti di salsiccia Lucana
  • 2 uova
  • 50 g di pecorino
  • 50 ml di BellaVite Rosso
  • 2 foglie di alloro
  • aglio, olio e sale (peperoncino a chi piace)

Per la decorazione

  • 100 g di caciocavallo fresco
  • una carota
  • prezzemolo

Procedimento

  1. Bollite le salsicce per una ventina di minuti, affinché si sgrassino a dovere;
  2. Pulite le cime di rapa con cura e mondatele se necessario, mantenendo le foglie;
  3. Procediamo con il classico soffritto di aglio che tutti sapete fare in un tegame piuttosto alto. Quando l’aglio sarà dorato, abbassate il fuoco e versateci dentro BellaVite Rosso, continuando la cottura per qualche istante affinché del vino resti solo il gusto;
  4. Mettete le cime di rapa e le foglie di alloro nel tegame e coprite per stufarle;
  5. Tagliate a fette le salsicce e unitele alle cime di rapa;
  6. Quando lo stufato sarà pronto (le cime di rapa dovranno essere tenere), togliete le foglie di alloro e mettetelo in una ciotola ben larga e tagliate la verdura grossolanamente;
  7. Fate un battuto con uova e pecorino e unitelo allo stufato. Mescolate finché l’impasto non sarà compatto;
  8. Tagliate la parte alta della Pagnotta di Altamura, come fosse un cappello e togliete la mollica, avendo cura di lasciarne uno strato spesso sul fondo;
  9. Riempite la pagnotta con lo stufato;
  10. Tagliate a pezzetti il caciocavallo e mettetelo sopra allo stufato;
  11. Passate la pagnotta al forno caldo a 180° per 5/10 minuti, o comunque il tempo che si fonda il formaggio;
  12. Nel frattempo lavate e mondate la carota e il prezzemolo, poi tagliate la carota alla julienne;
  13. Estraete la Pagnotta e adagiate le carote e il prezzemolo sulla fonduta a mo’ di decorazione;
  14. Servitela in tavola con abbondante BellaVite Rosso… da leccarsi i baffi!

Suggerimenti

La salsiccia Lucana, provatela anche piccante, sentirete che gusto!
Mi raccomando, due brick di BellaVite Rosso a fare da accompagnatori in tavola al vostro capolavoro, non possono certo mancare!

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest

Lascia un commento

Loading Facebook Comments ...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>